Itinerari 978-88-95187-587 144 pp 14,00 - 15% = 11,90 €
Il territorio ci parla, bisogna riconoscerne il linguaggio, decodificarne i messaggi. Il territorio ci dice quando l'uomo si è insediato con rispetto e quando invece ha prodotto ferite. In questo discorso non ci interessa la lettura delle meravigliose vedute, dei quadri naturali; ci interessano, invece, i segni sul territorio che la mano dell'uomo e la natura hanno prodotto *insieme*, secolo dopo secolo. Questi segni e la loro complessa articolazione, costituiscono il linguaggio del territorio.
Itinerari sospesi racconta – con la parola e il disegno – i paesaggi urbani (e non) di una Tuscia dai confini dilatati, che dall’alto Lazio si allarga all’Umbria e alla Toscana.
Gli Itinerari sospesi si soffermano su alcune città di “esemplare” bellezza, talmente affascinanti da sembrare irreali: sono queste le città impossibili, che l’autore personifica come «fossero i protagonisti di una grande scena teatrale». Ognuna di queste città viene letta attraverso il suo passato e il suo presente e per ciascuna viene ipotizzato un futuro, un “percorso di vita” che possa preservarne, intatti, la grazia e l’incanto.
Share

Libro

Collana: Itinerari
Prezzo: 14,00 - 15% = 11,90 €
Versione E-book: Non disponibile
Formato: 13,5X21
Data di uscita: 20-12-2016
Codice ISBN: 978-88-95187-587
Numero di pagine: 144 pp

Mario Dinarelli

male-face

Mario Dinarelli studia architettura all'Università La Sapienza di Roma, dove si laurea nel 1979 con una tesi sul restauro dei monumenti, dibattuta con Bruno Zevi. In quel periodo si interessa alle manifestazioni culturali che avvengono in città; particolare impressioni lasciano in lui il teatro di Eduardo de Filippo e di Carmelo Bene, il gruppo …