ViverSani 978-88-9518-710-5 144 pp 8,00 - 15% = 6,80 €
Il finocchio: «Dal latino foeniculum, che è il diminutivo di fieno, è conosciuto fin dai tempi antichi. È una pianta mediterranea che i Romani contribuirono a diffondere in tutta l'Europa continentale.
Maratona, la pianura ellenica dove gli ateniesi sconfissero i persiani nel 480 a.C., e da dove partì il leggendario messaggero che compiì correndo i 40 chilometri che lo separavano da Atene, significa in greco "campo di finocchi»
Camminare, guardare, conoscere e raccogliere: ecco un bel modo per riavvicinarsi alla natura, riconnettersi con la terra e fare un viaggio nel passato dei nostri antenati, quando ancora di vegetali selvatici ne venivano raccolti in gran quantità, soprattutto nella prima primavera quando ancora gli ortaggi non erano cresciuti e servivano a integrare la povera dieta di tutti i giorni: borragine, cicoria e asparagi selvatici, con i quali si preparavano le zuppe o le frittate; o le erbe aromatiche quali menta finocchio, origano, timo, che servivano a rendere i cibi più appetitosi.
Il libro propone ricette tradizionali e rimedi fitoterapici, accompagnandoli con la descrizione scientifica delle erbe e con numerose foto e disegni, per aiutare il lettore a riconoscere le piante e stimolarne la curiosità.
Il libro è uscito nel 2007; quella che vedete è la prima ristampa del 2009.
Share

Libro

Collana: ViverSani
Prezzo: 8,00 - 15% = 6,80 €
Versione E-book: Non disponibile
Formato: 15,2x13,2
Codice ISBN: 978-88-9518-710-5
Numero di pagine: 144 pp

Antonella Sabatini

Female-Face-FC-2-icon

Antonella Sabatini è diplomata naturopata presso l’Istituto di Medicina Psicosomatica Riza. Fitoterapeuta, è appassionata delle tradizioni narrative popolari. Esperta di gastronomia, è sempre alla ricerca di cibi semplici, desiderosa di riscoprire profumi e ricette antiche, che sperimenta nel ristorante del Parco Faunistico del Monte Amiata …

Mariella Groppi

Female-Face-FC-2-icon

Appassionata di arte e letteratura e impegnata da anni in attività di volontariato, è ricercatrice per vocazione. Innamorata della cultura popolare, si dedica allo ricerca e allo studio della memoria storica, raccogliendo e raccontando gli usi e le consuetudini, le storie, le curiosità e le fantasie sulla sua terra (l'Amiata).
Attenta …