POSTATO IL 7-11-2017 DA Leonardo


copertina stregoneria_front«Le streghe son tornate».

Prendendo spunto da un noto slogan femminista degli anni Settanta, veniamo a presentarvi l’ultima uscita della collana Storia e Tradizioni: Streghe e stregonerie in terra di Tuscia, di Giancarlo Breccola.

Giancarlo Breccola, già coautore con Mario Lozzi del bel volume Il paese delle streghe (2005), incentrato su Montefiascone, torna a occuparsi (lo citiamo) «di quello spettacolare scempio, concretizzatosi tra il XIV e XVII secolo, più noto come “caccia alle streghe”».
Streghe e stregonerie in terra di Tuscia raccoglie, per la prima volta in un unico volume, i documenti e le testimonianze sui processi per stregoneria svoltisi nella provincia di Viterbo a partire dal XIV secolo; uno «scempio» che è arrivato a lambire, trascinato dalle credenze e dalle superstizioni di una popolazione affamata e analfabeta, il secolo scorso.

Breccola arricchisce poi questa storia giudiziaria con elementi di storia del folklore, guidandoci in un affascinante viaggio nell’immaginario collettivo stregonesco che fu elemento caratterizzante la cultura popolare della Tuscia viterbese.

Il testo sarà nelle librerie a partire da questa settimana, ma potete già ordinarlo presso di noi e leggere un gustoso estratto in anteprima.

Share