Guide AE 9791280099045 10,00 €
«Eccoti finalmente a Torre Alfina, dopo tanto frugare tra le pieghe di più regioni, province e altri grandi e piccoli borghi. Ad fines, avrebbero detto gli antichi Romani che già abitavano, come gli Etruschi, questi luoghi appartati dove non si arriva mai per caso». Inizia così la narrazione di Rita Pepparulli, rivolgendosi al turista, curioso di scoprire uno dei più piccoli e più bei borghi d’Italia. E prosegue accompagnandolo alla scoperta dei vicoli e delle piazzette che, dal basso, conducono al castello, vanto del borgo e splendida location, visitabile e utilizzabile per matrimoni e cerimonie private.
Torre Alfina, arroccata su un colle ai margini dell’omonimo altopiano, porta con sé più di un millennio di storia e la sua posizione di confine, che l’ha preservata nel corso dei secoli da attacchi esterni, ha lasciato spazio a importanti cambiamenti strutturali che hanno interessato il tessuto urbano e i suoi dintorni. Il riferimento è soprattutto agli imponenti lavori di ristrutturazione e rifacimento realizzati dalla famiglia Cahen a partire da fine secolo XIX e fino agli anni trenta del Novecento. Lavori che hanno interessato anche il Bosco del Sasseto, un tempo quasi impraticabile per la presenza di enormi massi di basalto che ne sbarravano l’accesso da ogni lato, e oggi visitabile e godibile come bosco-giardino. Insieme al Museo del fiore e alla Riserva naturale di Monte Rufeno, la visita al bosco permette di completare la conoscenza del piccolo borgo.
Share

Libro

Collana: Guide AE
Prezzo: 10,00 €
Versione E-book: Non disponibile
Formato: 12x20
Data di uscita: 2-7-2021
Codice ISBN: 9791280099045

Rita Pepparulli

Female-Face-FC-2-icon

Torrese di nascita, dopo la maturità scientifica consegue il diploma di pittura presso l’Accademia di belle arti di Roma. Insegna prima presso il laboratorio di ceramica e arti applicate promosso dalla biblioteca comunale di Acquapendente, quindi diventa insegnante di educazione artistica e lavora presso le scuole medie della provincia. …