Collettiva 978-88-95187-570 96 pp 15,00 - 15% = 12,75 €
Ejjolo llà Bborséno, rama de ròsa e ffronna de fiòr,
ejjolo llà Bborséno, quant'è bbèllo!

Da capo c'è r castèllo, rama de ròsa e ffronna de fiòr,
da capo c'è r castèllo, quant'è bbèllo!

In mèzzo c'è 'n giardino, rama de ròsa e ffronna de fiòr,
in mèzzo c'è 'n giardino, quant'è bbèllo!
Simonetta Chiaretti, fondatrice della Compagnia delle Lavandaie della Tuscia, ha raccolto canti, conte, filastrocche, nenie, giochi rimati e cantati della tradizione del lago di Bolsena e li ha riportati in vita attraverso le Lavate/Cantate, le originali esibizioni del gruppo di donne nei lavatoi dei borghi della Tuscia. Il libro raccoglie quei testi contribuendo così a far riemergere e a trasmettere la memoria di un'antica esperienza di lavoro e socializzazione femminile.

Libro + CD
Share

Libro

Collana: Collettiva
Prezzo: 15,00 - 15% = 12,75 €
Versione E-book: Non disponibile
Formato: 15X21
Data di uscita: 27-07-2016
Codice ISBN: 978-88-95187-570
Numero di pagine: 96 pp

Compagnia delle Lavandaie della Tuscia

Compagnia_X-web

La compagnia nasce nell'ambito del festival Lacuaria organizzato nel 2013 dal Club per l'UNESCO Viterbo Tuscia, da un'idea di Simonetta Chiaretti. L'intuizione fu quella di fondere insieme un nucleo di donne che avevano conservato l'uso e l'arte di lavare i panni nelle acque del Lavatoio pubblico di Bolsena, con altre (provenienti anche da altri …