POSTATO IL 9-03-2019 DA Leonardo


L'amore ai tempi del G8_copertinaFlavia Rampichini, bibliotecaria milanese, ha già messo piede diverse volte nel terreno paludoso dell’editoria italiana, collaborando, in qualità di grecista, alla traduzione e al commento degli Epigrammi di Posidippo di Pella (Mondarori); pubblicando, in qualità di «mamma-scrittrice», il libro Magari parto. Diario di bordo per gestanti e neomamme (Mammeonline); dando vita, da ultimo, al romanzo fantasy Il bambino scomparso (Apollo edizioni).

«Tra una vita e l’altra» così scrive Flavia nella sua biografia «sono stata a Genova nel 2001». Una cosa che le è rimasta impressa a fuoco sulla pelle, tanto che poi, a distanza di anni, ha sentito la necessità di scriverne; e così la sua penna, scorrendo fluida sul foglio bianco, ha tirato fuori una bella raccolta di racconti. Racconti tenuti insieme dal filo conduttore – che è anche spartiacque, non poteva essere altrimenti – del vertice di Genova e delle manifestazioni del movimento altermondialista; racconti i cui personaggi sono ritratti in un momento topico della loro vita, alle prese con amori in qualche modo importanti: amori di tutti i tipi, amori vecchi e nuovi, colti sul nascere o nel momento del declino, amori negati, sognati, o vissuti fino in fondo, amori che lasciano comunque un segno indelebile, come il marchio impresso all’inizio del nuovo millennio dai fatti del G8.

L’amore ai tempi del G8 è già disponibile presso le librerie, i maggiori store online e, ovviamente, su questo sito, dovete potete anche leggerne un gustoso estratto in anteprima. Venerdì 3 maggio (alle 18) presentiamo il libro alla Libreria Cultora di Milano (via Alfonso Lamarmora 24). Il 23, sempre a Milano, allo Spazio BK.

Share